Folle.

Mi piaci. Vorrei dirtelo. No. Vorrei urlare.  In silenzio. Lo scrivo. Forse, è più facile. Mi piaci. Non importa. E’ importante. Sono un folle. La follia dell’amore. E’ bello. E’ bello, così.

Odio il Silenzio Silenzioso.

Penso. Rifletto. A volte capita anche a me. Alda Merini, nelle sue geniali parole loda il Silenzio. Il Silenzio è Silenzio. Quindi, è il Nulla. Il Silenzio Silenzioso, è una banale scusa per giustificare l’insofferenza di non essere quello che pensiamo, di non essere quello che vogliamo, di non essere quello che sogniamo. Di non…

Tutto

Incontrai il tempo e fui l’attimo. Passerà. Come la prima luce. Come il crepuscolo.

Amami

Amami finchè sentirai il calore di una fiamma tremula che sempre arde, difendendosi dai venti di scogliera.
Sono un pensiero che non vuole mai -legare le tue mani- libere nel mondo, anche se vorrei che fossero solo mie.

Il pavido lo ignoro

Ammiro il coraggio. Ammiro chi ha coraggio. Di non mentire a se stesso. Di non accontentarsi del mediocre. Di scoprire il mondo. Di rischiare. Il pavido, invece, lo ignoro.  

Ciao Rena

Su quel tavolo,un calice di vino è sospeso nei ricordi.Bellissimi. Tristissimi.Un raggio di luce attraversa il vetro,parla di te.Il Cot, il Tuo Cot, non sarà più la stessa cosa.Ma in ogni bicchiere sul quel tavolo,quella luce tornerà per illuminare i nostri sorrisi.In ogni bicchiere di vino sul quel tavolo, ci sarai Tu.In ogni Spritz su quel tavolo,ci sarà…

Fama di loro il mondo esser non lassa

’Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l’etterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore; fecemi la divina podestate, la somma sapïenza e ’l primo amore. Dinanzi a me non fuor cose create se non etterne, e io etterna duro. Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate’.

Ho bisogno di silenzio

Ho bisogno di silenzio, come te che leggi col pensiero, non ad alta voce, il suono della mia stessa voce, adesso sarebbe rumore, non parole ma solo rumore fastidioso, che mi distrae dal pensare. Ho bisogno di silenzio, esco e per strada le solite persone, che conoscono la mia parlantina…