E’ una pagina bianca.

Scriveremo emozioni, paure, gioie e dolori. Oggi è già domani, domani è già passato e non importa il perchè, il torrente scorre piccola mia, nonostante me e nonostante te. Non è una questione di fiducia, di credere o non credere in qualcosa di giusto o di sbagliato.

Dio solo sa cosa c’è dietro la nebbia, cosa c’è al di la della collina. E’ semplicemente la via che ci è stata disegnata, una strada a volte impervia e dissestata, a volte luminosa, dove basta seguir le stelle.

E allora non importa sapere dove porta, sapere quanto ci si impiega per arrivare.

Importa solo che, da qualche parte e in qualche giorno, ognuno di noi troverà una piccola rosa da accudire e da proteggere sotto la sua campana di vetro.

Io ti troverò.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.